Venerdì 14 Settembre 2007

Semplicemente "I SIFOI" ... perchè "l'emozione non ha voce"...

Eppure non sembra vero che uomini come loro, gente vissuta e di grande esperienza, suonatori con 20, 30, 40 anni
di musica alle spalle, calcanti i palcoscenici di ogni dove, possano ancora commuoversi.
Ed invece è successo proprio lo scorso weekend.
Già Venerdì sera si erano avute le prime avvisaglie di quello che poi sarebbe accaduto.
Apertura della serata con "I SIFOI" e seconda parte con il "Coro dell'Innominato" di Vercurago.
Un concerto per pochi si potrebbe esclamare! Ma invece VenerdÏ sera erano in molti la ad ascoltarli,
tutti immersi in un religioso e ovattato silenzio. Magnifiche melodie cantate con maestria, canzoni popolari e di montagna.
Magnifico! Bello davvero!

Sabato sera invece è stato uno spettacolo che in pochi potranno dimenticare.
Molti venuti da fuori, da lontano per ascoltare "I SIFOI" in una scenografia bellissima
e suggestiva, carica di storia e di ricordi come solo villa Gumier sa concedere, dove generazioni di Bottanuchesi vi sono cresciuti
e vi hanno vissuto.
Tocca ai "I SIFOI" aprire la serata. Un nodo in gola. Un brivido lungo la schiena, qualche lacrima silenziosa rubata alle stelle,
anche loro li immobili ad ascoltare ...
La passione, la gioia e la bravura di questi stupendi ragazzi regalano emozioni che arrivano dritte all'anima.
Magia! Sembravano non suonare da soli ... come in una favola di natale ... a raccogliere in quelle melodie generazioni e generazioni
di suonatori ancora vivi e presenti nei loro occhi e nel loro cuore.
Certamente il peso di tutta quella tradizione deve essersi fatta sentire nelle loro gambe vestite a calzettoni verdi e bianchi. Ma forse è proprio questa la loro energia; la tensione deve esaltarli scoprendo in loro quel lato oscuro di genio e bravura
che li spinge a superare se stessi. Le cose veramente importanti non si comprendono subito, non si intuiscono mentre le viviamo,
ma segnano altresì gli eventi della nostra vita sino a diventare poi una grande avventura!

Sabato 15 Settembre 2007 ...
La seconda parte del concerto poi con i "Picètt del Grenta", i loro grandi amici di sempre.
Che dire? Non servono le parole, bastava solo ascoltarli. E per concludere, il gran finale con i due gruppi uniti in un abbraccio musicale
e tutti insieme a cantare "Amici Miei" e "Voga e và Gondolier" ..
"Non voglio andar più via.. perché Venezia mia.. mi hai fatto innamorar"... Bravi! Evviva! W "I SIFOI"!!!

No! Non ce lo potremo proprio scordare, perchÈ tutti noi, uscendo da quella villa ci siamo portati qualcosa dentro,
nel profondo nostro cuore, per sempre.
Un ricordo solo da sussurrare! Io c'ero quella sera ... e chissà mai che poi diventi anche un appuntamento fisso! E perchÈ no?
"Concerto di fine estate" con i Sifoi e i PicÈtt assieme nella prestigiosa cornice di villa Gumier?
Ci pensi l'amministrazione comunale! Ci pensi la famiglia Gumier...
Un'idea per nulla da abbandonare.
Quasi come un sognoÖ siete con me?

Di tutt'altra atmosfera invece Domenica. Divertente, gioiosa, giocosa, piena di colori e di gente allegra.
Un disordine di persone, spettatori e bande musicali, gruppi folkloristici e curiosi, persino un gruppo di veri scozzesi con tanto di kilt,
cornamuse e tutto il resto a regalare suggestive note di una terra assai lontana alla nostra e mai così vicina.
Il pensiero e i sentimenti di gente Bergamasca e Scozzese insieme.

Poi naturalmente loro: "I SIFOI". Semplicemente loro: "I SIFOI" ...
La piazza gremita di gente in festa e tante iniziative di contorno; magliette e cappellini, CD e musicassette.
Alpini con le loro penne nere a cucinare salamelle e panini per merenda!
E si, anche la mostra fotografica.

Davvero di grande spessore storico e culturale quella mostra fotografica allestita dai Sifoi proprio per l'occasione
(presenti anche numerosi e bellissimi quadri dipinti dagli artisti della zona e tutti con un unico denominatore: "I SIFOI" e la loro terra).
Foto bellissime e di eccezionale valore storico. Una documentazione precisa, uno spaccato sulla vita di paese e dell'Italia intera
a partire dai primi del '900.
140 anni di storia nostra perché è la storia di tutti noi.

Bottanuco e "I SIFOI" ... "I SIFOI" e Bottanuco.
Un intreccio inscindibile iniziato due secoli or sono. E anche un grande successo di pubblico vista la fila per poter entrare!
Così come pure le richieste per avere una copia delle foto esposte, ritratti di genitori, nonni e bisnonni oramai quasi del tutto dimenticati,
ma sempre vivi nel ricordo dei Sifoi.

Una critica se permettete ...
Si, proprio una critica vorrei fare a Bottanuco: ma siete davvero così orgogliosi di ospitare una realtà di questa importanza?
Perchè sapete, non è poi così da tutti ospitare un gruppo del genere! Il primo. Il più vecchio e storico d'Italia?!
Sono venuta a conoscenza che loro non hanno una sede propria e allora qualche dubbio mi è sorto.
Certo, è vero! Nessuno è profeta in patria! Ma credo loro meritino davvero di più.
E ancor più insensato, prendendo spunto proprio dalla mostra fotografica appena conclusa, non pensare in grande!
A cosa? Ad una sede museo?! Il materiale certo non manca... così come le occasioni per poterlo visitare.
Che bello poter portare i propri bimbi a scoprire i loro nonni. Un museo certamente vivente perchè ogni Venerdì sera,
tra una prova musicale e un bicchier di vino, i Sifoi sarebbero davvero lieti e felici
di poter accogliere visitatori e spettatori insieme! Non pensate?

Grazie ...
Vederli assieme mette subito allegria! Amici. Amici veri uniti dalla passione per uno strumento così rudimentale.
Davvero non si puÚ che restarne contagiati!
Un gruppo di persone veramente affiatate e compatte unite attorno al loro presidente, Verzeni Marco.
Ne devono andare veramente orgogliosi del loro presidente!
"Solo un pelato, abbiamo solo un pelato" cantavano! ^_^ Che grande simpatia!
E poi il coro continuava: Massimo! Massimo! Massimo! Lui si alza e attacca un brindisi.
Si, proprio lui, il maestro: Massimo Pozzi! Da sette anni alla testa dei Sifoi.
Un fenomeno sin da bambino quel ragazzo. Un talento naturale per la musica e soprattutto per il flauto di Pan che loro chiamano "urghenì".
Non posso che unirmi anche io al coro di lodi e applausi per loro, "I SIFOI" di Bottanuco.
Hanno oggi una Fan in più! ^_^

E loro ringraziano tutti, componenti del gruppo e collaboratori, simpatizzanti e volontari.
Ringraziamo certamente anche i gruppi partecipanti, le associazioni e gli sponsor.
Ma in particolar modo ringraziano l'amministrazione comunale di Bottanuco, specialmente nella persona del Sindaco Angelo Locatelli,
senza il quale non sarebbe stata possibile la realizzazione di una festa così grande. Loro ringraziano ... Noi li ringraziamo!

Auguri ragazzi! Altri 140 anni così! Siamo orgogliosi di voi.

22-09-2007 Lucia Moreira
Torna a Pensieri e Parole

Il Gruppo | Lo strumento | Repertorio | Archivio storico | Galleria | Calendario | Contatti | Home
Copyright I Sifoi - Tutti i diritti sono riservati | Note d'uso e privacy
P.IVA 02968720165